Lotto 17: Mondo Greco. Sicilia. Longane. Litra, 424-415 a.C. D/ Testa di giovane Eracle a destra. Davanti, legenda retrograda ΛOΓΓANAION. R/ Testa del dio fluviale Longanos a destra, con corno sulla fronte. Jenkins (op. cit.) p.101, pl.11. Campana 2 (6 esemplari citati). AG. g. 0.71 RRRR. Bel BB+.

Nessuna fonte storica menziona la città siceliota di Longane, la cui esistenza è documentata solo dalle sue rarissime litre d’argento e dalla iscrizione su di un caduceo di bronzo conservato nel British Museum. Viceversa molte fonti attestano l’esistenza del fiume Longanos, in prossimità del quale nel 269 a.C. i Siracusani guidati da Gerone II sconfissero i Mamertini guidati da Chione. Dopo anni di controversie, approfondite indagini hanno permesso di identificare il Longanos con l’odierno fiume Termini, fra Tindari e Milazzo (D. Ryolo di Maria, Il Longano e la sua battaglia, Archivio Storico Siciliano, 1950). Contestualmente Luigi Bernabò Brea ha riportato alla luce, nelle vicinanze del fiume, i resti della cinta muraria e dell’acropoli dell’antica città (L.B.B., Sulla città di Longane, ibid.). La litra di Longane (nelle due varianti di rovescio : testa del dio fluviale a destra o a sinistra) è stata pubblicata da G.K.Jenkins nel 1975 (The coinages of Enna, Galaria, Piakos, Imakara, Kephaloidion and Longane, Annali dell’Istituto Italiano di Numismatica, suppl. al vol. 20, 1975, pp. 99-101). Di estrema rarità.
Base d'asta € 500
Prezzo attuale € 7500
Offerte: 34
Lotto non in vendita