28.4.2020 - Aggiornamento COVID-19: il virus non ci ferma.

Il servizio postale ed i trasporti continuano a funzionare e noi evadiamo gli ordini regolarmente. Il nostro ufficio è chiuso al pubblico. Per contatti usate il telefono o l'email. Noi non ci arrendiamo: continuiamo a preparare aste per voi! Seguiteci!

Lotto 759: Alessandro de' Medici (1531-1537), primo duca di Firenze. Medaglia uniface. D/ DVX ALEX ANDER MEDICES. Busto del duca a destra, indossa mantello assicurato sulla spalla destra. Cfr. Armand II, 150,1. Attwood 789. Rizzini Brescia 570. AE. mm. 62.50 Inc. Francesco dal Prato. R. Linea di frattura. Foro. Fusione antica. qSPL. Figlio naturale di Lorenzo duca d'Urbino, col favore dello zio Clemente VII ottenne, dopo la caduta della Repubblica fiorentina (1530), il titolo di signore (1531), consacrato da una bolla d'investitura di Carlo V, e poi (1532) quello ereditario di duca. Nel governare Firenze si macchiò di una serie di atti di governo tirannici, costringendo gli avversari (che godevano dell'appoggio del cugino, il cardinale Ippolito de'Medici) all'esilio. Compiendo una vecchia promessa, Carlo V diede in moglie al Duca la propria figlia naturale, Margherita (poi Farnese), in cambio di una serie di impegni che legavano ancor più Firenze all'Impero. Poco dopo, Alessandro veniva ucciso da un compagno di bagordi, Lorenzino de' Medici, che nella sua "Apologia" asserì di aver voluto uccidere il tiranno per ridare libertà ai fiorentini. In realtà l'evento non ebbe conseguenze politiche, e ad Alessandro, ultimo rampollo del ramo primogenito dei Medici, succedeva Cosimo figlio di Giovanni delle Bande Nere. (Enciclopedia Treccani on line).
Base d'asta € 150
Prezzo attuale € 150
Bids: 1
Lotto non in vendita