Ricerca
Lot 757: Bernardo de' Rossi (1468-1527), Vescovo di Treviso (1499) e Cardinal Legato di Bologna (1519-1523). Medaglia. D/ BER RV CO B EPS TAR LE BO VIC GV ET PRAE. Busto a destra con berretto e mantellina. R/ OB VIRTVTES IN FLAMINIAM RESTITVTAS. Figura femminile stante a destra su carro trainato da un drago e da un'aquila, tiene in mano un girasole. Armand II, 105,19. Hill-Pollard, Kress 187. Hill, Corpus 612. AE. mm. 65.70 Inc. Scuola bolognese dopo il Francia. RR. Fusione originale. qSPL/SPL. Bernardo, figlio di Piermaria de'Rossi dei conti di Berceto, nacque nel 1468 a Corniglio di Parma. Fu dapprima parroco di Isola della Scala, poi Arcidiacono di Padova, Commendatario di Zara e Vescovo di Belluno. Il 5 agosto 1499 venne trasferito dirattamente dalla diocesi di Belluno a quella di Treviso che mantenne fino alla morte nel 1527. Il De' Rossi fu inviato più volte nelle Romagne ad amministrare l'intera regione come Vicelegato (data l'impossibilità del titolare, Giulio de'Medici, futuro Clemente VII), a reggere città (in particolare Bologna, Valone e Forlì), e a organizzare truppe pontificie (fu lui a istituire per primo il corpo delle guardie svizzere). Il momento più importante della carriera di Bernardo resta comunque legato alla nomina a Vicecamerlengo e Governatore di Roma, avvenuta alla morte di Giulio II (21 gennaio 1513) e confermata poi da Leone X che sfruttò l'esperienza di Bernardo per riappacificare il territorio della Romagna, oggetto di desiderio degli avventurieri stranieri e terreno di rivolta delle popolazioni stremate. Nel 1519 Il De' Rossi dovette intervenire con un'azione repressiva nei confronti dei moti verificatesi a Ravenna, mentre egli era Legato Pontificio a Bologna. Proprio a queste circostanze si riferisce la medaglia in questione.
Dalla stessa mano della medaglia dell'Alidosi.
Base d'asta € 1500
Prezzo attuale € 3800
Bids: 20
LOTTO NON IN VENDITA - LOT NOT ON SALE