Ricerca
Lot 210:

Milano. Galeazzo Trotti (1599 - 1670), condottiero del Ducato di Milano; detto 'il Marte d'Insubria'. Medaglia 1670. D/ GALEATs TROTTVS PREF GEIS EXERCITVS Mts, CATTce, COMES, ET MARCHIO. Busto paludato a destra. Sotto, C.F. 1670. R/ La Fama alata incede tra trofei militari e suona tromba. Su nastri, FIDES ET AMOR. F. Arese, Nove schede per Cesare Fiori medaglista, in Arte lombarda, 1975, pp. 183-194, n. 42-43. L. Basso e M. Natale, La pinacoteca del Castello Sforzesco di Milano, 2005, n. 152. AG. mm. 82.00 Inc. Cesare Fiori. Inedita. SPL. Galeazzo Trotti fu un condottiero italiano al servizio spagnolo. Fu membro dei Tercios come Capitano di fanteria nel 1617, Governatore di Annone nel 1637, tenente generale di cavalleria leggera nel 1643, generale di cavalleria napoletana nel 1652. Tra il 1657 e il 1662 fu maestro di campo generale dello stato di Milano al servizio di Filippo III, Filippo IV e Carlo II di Spagna.

La medaglia, opera barocca dell'architetto pittore e incisore lombardo Cesare Fiori (Milano 1636-1702), è sconosciuta ai più importanti repertori. Arese e Basso-Natale annotano un esemplare in bronzo con lo stesso busto al D/e soggetto al R/ ma con differente legenda al D/: GALEACIVS TROTTVS COMES ET MARCHIO. (Gabinetto Numismatico e Medagliere del Castello Sforzesco Milano, inv. M 0.9.41944).
E' la prima della ristretta serie delle rare medaglie (10 con l'esemplare descritto) di Fiori, tra queste il celebre medaglione di Ranuccio II Farnese del 1682 (vedi lotto 247).
Rarissima medaglia in una variante inedita. Unico esemplare conosciuto per legenda e metallo.

Base d'asta € 2500
Prezzo attuale € -
Bids: -
LOTTO NON IN VENDITA - LOT NOT ON SALE