Lotto 770: Medaglie Papali. Clemente XIII (1758-1769) , Carlo Rezzonico. Medaglia annuale, anno I. D/ Busto a sinistra con camauro, mozzetta e stola. R/ Figura allegorica della Chiesa che versa monete da una cornucopia; in alto l'Occhio divino, radiato. Bart.E. 759. AE. mm. 30.00 Inc. Ottone Hamerani. R. qFDC. All'avvento di Clemente XIII le condizioni economiche dello Sato Pontificio erano veramente precarie ed il Pontefice si adoperò sin dai primi momenti della sua elezione per migliorarle. La medaglia si riferisce all'assegnazione di 10'000 scudi fatta dal Papa ai poveri nel primo anno di pontificato; questa forte cifra, che proveniva da un donativo passatogli dal fratello ed in parte dal suo patrimonio privato, fu utilizzata per l'acquisto di viveri e altri beni distribuiti, insieme a un sussidio alle famiglie più bisognose. La grande generosità con la quale il Papa caratterizzò il suo pontificato si riflesse in una troppo mite amministrazione della giustizia per cui vi fu in queglia anni un notevole aumento della criminalità; dai registri penali del tempo risulta che durante il regno di Clemente XII avvennero nello stato ecclesiastico circa 10'000 omicidi, di cui 4'000 nella sola Roma, che all'epoca contava appena 160'000 abitanti. La carità del Pontefice ebbe modo di rifulgere particolarmente durante la grande carestia del 1763/64 per fronteggiare la quale fu intaccato anche il tesoro di Sisto V, in Castel S. Angelo.
Base d'asta € 200
Prezzo attuale € -
Offerte: -
Lotto non in vendita